Off-premise – circa il 78,75% del mercato americano con un prezzo medio di bottiglia di $ 10. Secondo i dati Nielsen (2017) il volume è cresciuto a doppia cifra nelle seguenti categorie: $ 11- $ 14.99, $ 15- $ 19.99, $ 20- $ 24.99, $ 25 +, ma solo a 3.2% per $ 8 – $ 11.99 e crescita negativa sotto $ 8 per bottiglia. Nonostante questo, il 58% del vino venduto negli Stati Uniti è ancora inferiore a 8 dollari per bottiglia, escluso il vino in scatola.
On-Premise = stimato al 20% del mercato statunitense con un prezzo medio di bottiglia di 40 dollari, ma è ancora relativamente piatto con una crescita del valore di soli 0,2% e un volume di -1%. Si presume che il maggior costo del vino nei ristoranti / bar rispetto alla birra e ai cocktail, così come altri fattori stanno creando questa mancanza di crescita.
Direct to Consumer (DTC) = sebbene ancora solo il 1,25% del mercato totale degli Stati Uniti, DTC è in piena espansione con 5 milioni di casi spediti, con un incremento del 17,1% rispetto al 2015. Ancora più positivi sono i ricavi a 2,33 miliardi di dollari, con un incremento di 18,5 % rispetto al 2015
Fatti incredibili: negli Stati Uniti ci sono 550.000 sedi che vendono vino, con un incremento di 120.000 punti vendita negli ultimi dieci anni. Alcune delle nuove location innovative per la vendita del vino includono librerie, cinema e lavaggi per auto.